Truffa sanità: False ricette, venticinque arresti a Napoli

Pubblicato il 16 Settembre 2009 - 10:20 OLTRE 6 MESI FA

I carabinieri del Nas di Napoli hanno arrestato 25 persone appartenenti ad un’organizzazione ritenuta responsabile d’associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione e alla truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale. Secondo le indagini dei militari dell’Arma, gli arrestati rubavano ricettari in bianco da studi medici, che poi compilavano con false prescrizioni di medicinali ad alto costo utilizzando dati anagrafici di ignari pazienti, e timbri e firme di medici inconsapevoli. Tali farmaci venivano poi ritirati presso farmacie – alcune delle quali conniventi – delle province di Napoli e Caserta, per poi essere venduti sul mercato parallelo internazionale attraverso ditte inglesi.

Tra i destinatari delle misure cautelari anche un medico, tre farmacisti ed un informatore medico-scientifico. Sequestrate nel corso delle indagini migliaia di confezioni di specialità medicinali, ricette e fustelle asportate da confezioni di farmaci. Il danno al Servizio sanitario nazionale è stato quantificato dai Nas in circa 2 milioni di euro.