Qualità della vita: Vienna batte tutti. Ma la città più verde è la canadese Calgary

Pubblicato il 25 Maggio 2010 19:08 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2010 19:47

Una veduta di Vienna

Vienna si conferma per il secondo anno consecutivo prima città al mondo per la qualità della vita, secondo uno studio della società di consulenze internazionale Mercer che raccoglie la valutazione dei manager. Al secondo posto figura, pure in posizione immutata, Zurigo seguita da Ginevra.

Si piazzano al terzo Vancouver e Auckland, seguite da Duesseldorf, Francoforte, Monaco, Berna e Sidney. Fanalino di coda si conferma anche quest’anno la martoriata capitale irachena, Baghdad, al duecentoquindicesimo posto.

Per l’Italia, Milano risulta quarantunesima, Roma cinquantacinquesima. Londra compare al trentottesimo posto, Madrid dieci posizioni più giù. Quanto a infrastrutture vince invece Singapore, mentre per l’Europa si piazzano Monaco al secondo posto, Copenhaghen al terzo, Duesseldorf e Francoforte al sesto e Londra all’ottavo.

In punteggio, Vienna conferma i 108,6 del 2009 contro i 14,4 di Baghdad: il termine di riferimento è New York con 100 punti. Lo scopo dello studio è fornire ai governi e alle aziende parametri di riferimento per i trasferimenti del loro personale.

Vienna batte tutte le concorrenti dal punto di vista della qualità della vita,ma va  meno bene se si considera il fattore ambiente. Sotto questa voce risulta al quarantaquattresimo posto. Per trovare le città più verdi bisogna andare  oltreoceano: prima è Calgary, in Canada, seguita da Honolulu, nello Stato americano delle Hawaii. Seguono Ottawa, ancora in Canada, Helsinki (Finlandia) e Wellington (Nuova Zelanda).

L’indagine rileva anche un miglioramento della qualità nelle città dell’est Europa: Lubiana, ad esempio, avanza di quattro punti al settantottesimo posto e Bratislava e Zagabria di tre all’ottantottesimo e al cenotreesimo.