Brigitte Bardot attacca governatore New Jersey per massacro orsi

Pubblicato il 12 Dicembre 2011 11:57 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2011 11:57

Brigitte Bardot

SAINT-PROPEZ, FRANCIA – Da molti anni ha abbandonato i fasti del cinema, inclusi quelli di Hollywood, per sposare la causa degli animali maltrattati. Oggi Brigitte Bardot scende in campo per difendere gli orsi bruni ”massacrati” nel New Jersey durante la tradizionale caccia annuale.

L’ex attrice francese ha denunciato la ”vergognosa strage” che sta avvenendo nello stato americano scrivendo una lettera indirizzata al governatore Chris Christie. ”Vi chiedo di utilizzare il vostro potere per fermare questa carneficina che macchia l’immagine di tutto lo Stato”, ha detto l’icona della bellezza francese.

Secondo le statistiche ufficiali nel 2010 sono stati uccisi 592 orsi durante il periodo della caccia, e per quest’anno le stime potrebbero aumentare ancora. ”Come diceva Ghandi la grandezza di uno stato e il suo progresso si misurano dal modo in cui vengono trattati gli animali”, ha detto la Bardot esortando il governo statale a porre fine alla strage.

Le autorità hanno replicato che la caccia, della durata di sei giorni, è necessaria per contenere il numero di orsi sempre più numerosi che costituiscono un pericolo per esseri umani e animali. Ora il periodo concesso per la caccia è terminato, e secondo le prime stime della Division of Fish and Wildlife sono stati uccisi circa 500 orsi.

Nel frattempo gli scienziati denunciano un preoccupante aumento del fenomeno del cannibalismo tra gli orsi. Ian Stirling, esperto di un’agenzia ambientale canadese, ha riferito di numerosi episodi di maschi adulti che hanno mangiato le femmine e i loro cuccioli avvenuti in Canada negli ultimi due anni.

Questi episodi sono stati confermati anche da uno studio pubblicato sulla rivista Artic, che definisce il fenomeno molto piu’ diffuso di quanto si pensasse e in costante aumento. Secondo gli esperti questo aumento del cannibalismo tra gli orsi puo’ dipendere dai cambiamenti climatici che stanno sconvolgendo l’ambiente.