Maltempo. Ombrelli aperti per il week-end, pioggia e freddo lasceranno l’Italia da lunedì

Pubblicato il 14 maggio 2010 18:33 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2010 20:08

Ombrelli aperti per tutto il week-end in gra parte d’Italia, per il sole bisognerà apsettare lunedì. Quanto preannunciato all’inizio del mese, il miglioramento solo a partire dalla metà di maggio, si è rivelato più vicino alla realtà rispetto alle speranze della settimana passata, di sole e temperature più alte già da domenica scorsa.

“Nei prossimi giorni – conferma Andrea Giuliacci, meteorologo di Epson Meteo – avremo ancora una fase di forte maltempo perché sta entrando nel Mediterraneo aria piuttosto fredda di origine nord-atlantica, che domani darà vita ad un nuovo mulinello di bassa pressione. Per cui quella di domani sarà una giornata decisamente brutta in gran parte dell’Italia, fra l’altro con venti forti su tutti i nostri mari e con un sensibile calo delle temperature. In particolare al centro-sud ci saranno molte piogge con temporali; piogge, in alcuni casi intense, anche nel nord-est, cioé nel Triveneto e nell’Emilia Romagna; al nord-ovest, che poi è la zona più bersagliata in questi ultimi giorni, già domani il tempo comincerà invece a migliorare, le piogge saranno veramente pochissime e vedremo anche un po’ di sole”.

Andrà un po’ meglio domenica, in gran parte del nord sarà bel tempo, le nuvole lasceranno spazio al sole e non pioverà. Godranno una buona giornata anche la Sicilia e la Sardegna. Ma non così il resto del paese. “Sarà ancora nuvoloso al centro-sud – prevede il meteorologo – ma con molte meno piogge rispetto al giorno prima, e queste piogge bagneranno più che altre le regioni tirreniche, dalla Toscana alla Calabria. Anche le temperature cominceranno a risalire, soprattutto al nord, e i venti saranno meno intensi”.

Poi, tra lunedì e mercoledì della prossima settimana dovrebbe esserci finalmente il miglioramento tanto atteso, con sole in gran parte dell’Italia e solo qualche rannuvolamento, più che altro i classici brevi temporali pomeridiani sulla dorsale appenninica. “Dovremmo anche avere – continua Giuliacci – temperature da metà maggio, il che vuol dire, in presenza di sole, anche con un po’ di caldo al pomeriggio. Dappertutto temperature oltre 20 gradi, con punte di 27-28 al sud”.

Dopo una prima parte del mese che, al contrario di quanto accaduto negli ultimi anni, non ha portato un caldo eccessivo e già estivo. “Questo maggio – rivela Giuliacci -, anche se siamo solo a metà, è stato uno dei più piovosi degli ultimi 30 anni. Ce ne furono di simili solo nel 1991 e nel 1984”.