Meteo, settembre al via con pioggia e calo termico: martedì giù di 10 gradi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Settembre 2019 12:00 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2019 12:00
Meteo, settembre al via con pioggia e calo termico: martedì giù di 10 gradi

Una giornata di maltempo (foto ANSA)

ROMA – Vacanze complicate per gli italiani che hanno scelto settembre per le ferie. Secondo i metereologi di Meteo Expert, “con l’avvio di settembre ci sarà un aumento del rischio di piogge e temporali, e un calo sensibile delle temperature. L’alta pressione è, infatti, in fase di indebolimento nel Mediterraneo centrale e l’atmosfera sta diventando sempre più instabile. Un ulteriore peggioramento del tempo – affermano gli esperti – è atteso tra oggi e l’inizio della prossima settimana: coinvolgerà gran parte dell’Italia e porterà numerosi rovesci e temporali, localmente anche di forte intensità. Il peggioramento è dovuto all’azione congiunta di due perturbazioni. La prima (la numero 7 di agosto) si è in formata tra Algeria e Tunisia e si è spostata verso la Sardegna e la Sicilia e nelle prossime ore punterà verso il Centro-Sud peninsulare. La seconda perturbazione (la  numero 1 di settembre), di origine nord-atlantica, è attesa sull’Italia settentrionale nella giornata di lunedì e successivamente scivolerà lungo la Penisola”.

Dopo giornate con temperature oltre la norma, la prima perturbazione di settembre provocherà un sensibile calo termico, con valori anche inferiori alle medie stagionali, specie al Centro-Nord. In dettaglio, per Domenica 1 settembre è previsto al Nord cielo inizialmente poco nuvoloso; nuvolosità in aumento nel corso del pomeriggio o dalla sera; al Centro-Sud e sulle Isole Maggiori aumento delle nubi già dal mattino, con rovesci e temporali isolati in Sardegna e Sicilia. In giornata ancora temporali sparsi in Sardegna e  Sicilia ma anche su Lazio, Campania  e nelle restanti zone interne del Centro-Sud; brevi rovesci isolati sulle aree alpine e sull’Appennino settentrionale. In tarda serata primi temporali all’estremo Nordovest a causa della perturbazione in arrivo dalla Francia. Venti in prevalenza deboli. Temperature in contenuta diminuzione, specie al Centro-Sud.

Lunedì 2 settembre ecco la prima perturbazione di settembre, proveniente dalla Francia, raggiungerà l’Italia per poi attraversare tutta la Penisola. Darà origine a diffuse condizioni di instabilità su quasi tutte le nostre regioni. Rovesci e temporali potranno svilupparsi, in qualche caso, già dalla mattinata. Poi, nel corso del pomeriggio, i fenomeni interesseranno soprattutto le regioni nord-orientali, quelle peninsulari e la Sicilia. Dalla sera saranno possibili rovesci o temporali particolarmente intensi sull’Emilia Romagna e sul Nordest. Tra sera e notte peggiora anche su Marche e Abruzzo.

Questa perturbazione, spiegano i metereologi, sarà seguita da aria decisamente più fresca, che affluirà sull’Italia alla fine della giornata con venti di Maestrale sulla Sardegna e forte Bora sull’Adriatico. Le temperature diminuiranno sensibilmente.  Martedì mattina rovesci e temporali su Emilia orientale e Marche; rovesci più isolati sul settore del basso Tirreno in Calabria e in Puglia. Nel pomeriggio migliora in tutto il  Nord e sulla Toscana, rovesci isolati in Sardegna e Sicilia; temporali sparsi su Lazio centro-meridionale e regioni del Sud. Piogge insistenti su sud della Marche, Abruzzo e Molise. Temperature in diminuzione al Sud e sulle regioni adriatiche. Venti tesi da nord-est  sul medio e alto Adriatico e sulla Toscana, venti tesi di Maestrale su mari e canali delle Isole. (fonte AGI)