Polemica accesa tra Bruno Vespa e Vittorio Feltri in due articoli per Il Giornale

Pubblicato il 20 maggio 2010 11:16 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 11:16

Blitz quotidiano vi propone oggi due articoli del giorno, ovvero il botta e risposta molto acceso tra Bruno Vespa e Vittorio Feltri, entrambi sul Giornale.

Il primo articolo è quello di Bruno vespa, dal titolo “Caro Vittorio mi insulti e non capisci”:

Caro Vittorio,
alla mia intemerata, hai risposto con una intemerata e mezza. Ti conosco abbastanza per aspettarmi una risposta al vivace scambio di opinioni che ho avuto col tuo bravo vicedirettore Nicola Porro a proposito della «lista Anemone». Immaginavo di meritare un corsivo, non un editoriale. Evidentemente mi sottovaluto. So bene che se per la televisione pubblica è pressoché impossibile rispondere agli attacchi con la telecamera, non lo è per i giornali. E in fondo è giusto così. Andiamo al punto. Hai ricordato cortesemente che siamo amici e ci stimiamo. Ma stavolta il nostro reciproco dissenso resta immutato. […]

L’altro articolo è quello di Vittorio Feltri che risponde a Vespa col titolo “Caro Bruno non rispondi e dici bugie”:

Caro Bruno, confermo che stavolta hai sbagliato, e te lo dimo­stro.

Primo. La tua, a Porta a Porta , è stata sì una inte­m­erata contro Nicola Por­ro e il Giornale . La mia no. Ti ho risposto entrando nel merito dei tuoi rimpro­veri ingiusti ed espressi con toni polemici e non pacati come al solito; il che smentisce che per la televisione pubblica sia pressoché impossibile sferrare attacchi con la te­lecamera. L’importanza del tuo programma e del­la vicenda Cricca giustifi­cano poi il fatto che, per re­plicare alla tua ramanzina, ab­bia scritto un fondo e non un corsivo.Tu d’al­tronde hai fatto lo stesso. […]