Monica Faenzi contro Beppe Grillo: la sindaca Pdl denuncia il comico per calunnia e diffamazione

Pubblicato il 18 Ottobre 2010 - 18:02 OLTRE 6 MESI FA

Beppe Grillo

Beppe Grillo si è beccato una denuncia per calunnia e diffamazione. Arriva dal sindaco di Castiglione della Pescaia (Grosseto), e deputato del Pdl, Monica Faenzi che ha deciso muoversi dopo i due spettacoli che il comico ha fatto sabato e domenica al teatro Moderno di Grosseto.

In particolare Faenzi ha denunciato Grillo per le ”allusioni al mondo politico femminile facendo intendere che le parlamentari donna sarebbero state candidate solo per il fatto di aver offerto favori sessuali”, e per quanto detto a proposito della costruzione delle prime case per le giovani coppie nel comune grossetano. Per il sindaco, infatti, il comico genovese non può permettersi di ”sparare nel gruppo” delle parlamentari. ”Se ha prova di quello che dice lo invito a fare nomi e cognomi altrimenti taccia” spiega, ricordando che cosi’ avvelena sempre più ”il clima politico”.

”E’ un comico che non ho mai amato continua Faenzi -, se poi si mette a fare anche politica attraverso i suoi spettacoli è anche peggio. La politica va fatta nei luoghi istituzionali preposti e non sui palcoscenici dei teatri come fa lui”. E anche sulle case per le giovani coppie il primo cittadino invita Grillo, ”se ha qualcosa da dire che va contro il nostro”, a farlo nelle sedi opportune.

”Se crede di essere migliore di noi amministratori, perché non prova a candidarsi come prossimo sindaco di Castiglione della Pescaia? Perché non prova lui a fare il sindaco a 1800 euro al mese? – conclude Faenzi -. Lo aspettiamo come candidato sindaco di Castiglione alle prossime elezioni, e vediamo quanti voti riesce a prendere e cosa riesce a fare per i cittadini”.