Jole Santelli parla, il microfono non va. Berlusconi scherza: “Stava dicendo forza Monza” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Gennaio 2020 11:37 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2020 11:39
jole santelli berlusconi lamezia terme

Jole Santelli parla, il microfono non va. Berlusconi scherza

CATANZARO – Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in conferenza stampa a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, con la candidata alla presidenza della regione per il centrodestra, Jole Santelli. La candidata parla ma il microfono non sembra essere attaccato. L’ex premier scherza e parla del suo Monza: “Stava dicendo forza Monza che da ieri è in testa alla classifica della serie C italiana con 13 punti di distacco sulla secconda squadra”.

Calabria, impresentabili di Forza Italia. Santelli: “Tallini e Raffa integerrimi e puliti” 

“Mimmo Tallini e Giuseppe Raffa sono politici e amministratori integerrimi e puliti, lontani anni luce dai sistemi dell’illegalità”. A dirlo è la candidata in Calabria alla presidenza della Regione Calabria Jole Santelli, in merito ai candidati cosiddetti “impresentabili” secondo la Commissione parlamentare antimafia. “Hanno ricoperto con onore e dignità – prosegue – le cariche pubbliche a cui sono stati chiamati negli anni, senza mai essere stati nemmeno sfiorati da sospetti e accuse. Oggi si stanno difendendo con compostezza e fiducia in giudizi che li vedono coinvolti in situazioni che appaiono francamente marginali e che non avranno difficoltà a chiarire davanti al giudice terzo”.

Prosegue la candidata di Forza Italia: “Mi dispiace molto dovere constatare, ancora una volta, la scorrettezza del presidente della commissione antimafia Morra, non nuovo ad utilizzare il suo ruolo come una clava da abbattere sulla testa degli avversari politici”. “Forza Italia – conclude Jole Santelli – non si farà condizionare e intimidire da questa forzatura esercitata a poche ore dal voto ed esprime massima fiducia nei suoi due candidati che, ne sono certa, confermeranno nelle urne il grande consenso popolare di cui godono”.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev