Sicilia in fiamme: i pompieri sorvolano la zona dei lidi a Catania VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Luglio 2019 14:17 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2019 14:20
Sicilia in fiamme: i pompieri sorvolano la zona dei lidi a Catania VIDEO

Uno screenshot del video dei pompieri che sorvolano la zona dei lidi a Catania, devastata dagli incendi di ieri

CATANIA – Sicilia in fiamme: sono oltre 150 i Vigili del Fuoco impegnati a terra nelle operazioni di spegnimento degli incendi tra Catania e Trapani. In azione anche 9 Canadair e 3 elicotteri. 

Nelle immagini riportate dall’Agenzia Vista, i pompieri sorvolano la zona dei lidi a Catania. Sotto l’attacco del fuoco sono finiti gli stabilimenti balneari con fiamme alte e fumo denso che hanno spinto i bagnanti impauriti a lanciarsi in mare. In 180 sono stati messi in salvo grazie all’intervento di motovedette e gommoni di capitaneria di porto, guardia di finanza, vigili del fuoco, polizia e carabinieri.

Tra loro anche una sessantina di bambini, compresi 15 ragazzini di una colonia estiva. Tutti al sicuro, ma le fiamme hanno distrutto tre lidi, bruciato ombrelloni e cabine, mentre altri stabilimenti hanno subito dei danni. Danneggiate decine di auto che erano posteggiate sul viale Kennedy. Cinque le persone rimaste ferite: 4 da intossicazione da fumo, compreso un vigile del fuoco, e un bagnante che ha riportato delle fratture tuffandosi in acqua durante la fuga. 

Intanto una buona notizia, il lido Europa, uno dei tre stabilimenti lambiti dalle fiamme ha già riaperto. Dopo lavori eseguiti la notte scorsa, con la messa in sicurezza della zona distrutta dal rogo che ha interessato 45 cabine, il lido stamattina è tornato ad ospitare i bagnanti.

“E’ un esempio di imprenditoria che non si ferma davanti ai problemi – ha detto Ignazio Ragusa, presidente regionale del Sib, il sindacato balneari di Confcommercio. Ragusa conferma che sono stati tre gli stabilimenti balneari danneggiati, due in maniera più grave. E sottolinea “il grande impegno dei soccorritori”, ma anche quello “dei titolari dei lidi” che “con personale antincendio e con gli estintori hanno creato dei varchi per permettere ai clienti di mettersi al sicuro e limitato i danni, non soltanto nelle loro strutture, ma anche in quelle dei colleghi, con grande senso di solidarietà”.

Il presidente del Sib Sicilia ricorda come “il lavoro sul verde eseguito dal Comune di Catania nella zona ha permesso di limitare di molto di danni”. Ma sulla conta dei danni non si esprime: “E’ ancora troppo presto, ma sono elevati”.

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev