blitztv

YOUTUBE Aereo in volo dentro l’aurora boreale

YOUTUBE Aereo in volo dentro l'aurora boreale

YOUTUBE Aereo in volo dentro l’aurora boreale

NEW YORK – Il fotografo Aryeh Nirenberg era in volo da New York a Reykjavik la notte di Capodanno, quando ha guardato fuori dal finestrino ed ha visto la spettacolare aurora boreale. Ha utilizzato una Nikon D810 per scattare le foto e un software per l’elaborazione di sequenze time-lapse per realizzare il filmato.

L’aurora polare, spesso denominata aurora boreale o australe a seconda che si verifichi rispettivamente nell’emisfero nord o sud, è un fenomeno ottico dell’atmosfera terrestre, caratterizzato principalmente da bande luminose di un’ampia gamma di forme e colori rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio, tipicamente di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali.

Il fenomeno è causato dall’interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100 – 500 km): tali particelle eccitano gli atomi dell’atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d’onda. A causa della geometria del campo magnetico terrestre, le aurore sono visibili in due ristrette fasce attorno ai poli magnetici della Terra, dette ovali aurorali. Le aurore visibili ad occhio nudo sono prodotte dagli elettroni, mentre quelle di protoni possono essere osservate solo con l’ausilio di particolari strumenti, sia da terra sia dallo spazio.

To Top