Don Lusk è morto: addio alla leggenda dell’animazione Disney

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 gennaio 2019 15:01 | Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2019 15:01
Don Lusk è morto: addio alla leggenda dell'animazione Disney

Don Lusk è morto: addio alla leggenda dell’animazione Disney

LOS ANGELES  –  Lutto nel mondo del cinema: Don Lusk, leggenda dell’animazione Disney, è morto. Aveva 105 anni. Lusk è deceduto il 30 dicembre in una casa di riposo di San Clemente, in California. In 60 di carriera aveva lavorato per i grandi classici della Disney, dove fu assunto nel 1933, contribuendo al successo di capolavori dell’animazione come Pinocchio (1940), Cenerentola (1950), La bella addormentata nel bosco (1959) e La carica dei 101 (1961), ma anche Ferdinando e il toro (1938), Bambi (1942), Lilli e il vagabondo (1955). Tra le sue opere memorabili anche Cleo e la danza dello Schiaccianoci in Fantasia.

Dopo aver lasciato la Disney nel 1960 aveva lavorato per un decennio per film a episodi delle strisce dei Peanuts e di Charlie Brown (per la Lee Mendelson Film Productions) e aveva collaborato con con il regista e animatore Bill Melendez e con lo studio del regista Walter Lantz.

Nel 1970 il passaggio alla Hanna-Barbera, dove aveva curato diversi episodi di Scooby-Doo, dei Flintstones e di Tom e Jerry. Per la tv aveva firmato anche l’animazione di serie come La famiglia Addams, Yogi, I puffi. In pensione dal 1993, era stato premiato con il ‘Winsor McCay Award’ alla carriera nel 2015.