John Singleton è morto: i familiari hanno staccato le macchine. Il regista di 2 Fast 2 Furious aveva 51 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Aprile 2019 8:46 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2019 8:46
John Singleton è morto: i familiari hanno staccato le macchine. Il regista di 2 Fast 2 Furious aveva 51 anni

John Singleton è morto: i familiari hanno staccato le macchine. Il regista di 2 Fast 2 Furious aveva 51 anni (Foto Ansa)

LOS ANGELES – E’ morto il regista e sceneggiatore John Singleton. Aveva 51 anni e lo scorso mese era finito in coma dopo un ictus. Lunedì 29 aprile i medici e i familiari hanno deciso di staccare le macchine che lo tenevano in vita. 

“È con immensa tristezza che annunciamo che il nostro amato figlio, padre e amico, John Daniel Singleton, verrà staccato dai macchinari che lo tengono in vita. È una decisione straziante, una delle tante fatte dalla nostra famiglia nel corso di questi giorni, che ha incontrato il consenso del dottore di John”, hanno annunciato i familiari del regista.

“Siamo grati ai suoi fan, ai suoi amici e ai suoi colleghi per l’amore e le preghiere durante questo periodo incredibilmente difficile. Vogliamo ringraziare tutti i medici del Cedars Sinai per le impeccabili cure che ha ricevuto”.

A 23 anni Singleton era stato nominato all’Oscar per Boyz n the Hood – Strade violente, ritratto della Los Angeles dei sobborghi, a cui era seguito Poetic Justice nel 1993 con Janet Jackson e Tupac Shakur, mentre due anni dopo era arrivato il duro L’università dell’odio, interpretato tra gli altri dalla top model Tyra Banks. Sempre nel 1993 aveva firmato anche la regia del videoclip di Remember the Time per Michael Jackson. Nel 1997 era tornato con Rosenwood, dramma sul razzismo ambientato nella comunità afroamericana, inedito in Italia. 

Nel 2000 c’era stata la svolta commerciale con Shaft, remake di uno dei più noti film blaxploitation, ossia Shaft il Detective (1971). Era seguito Baby Boy – Una vita violenta, atto d’accusa contro il ‘machismo’ degli uomini afroamericani. Nel 2003 aveva diretto il blockbuster 2 Fast 2 Furious, sequel di Fast and Furious.

Nel 2005 era approdato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia il suo Four Brothers – Quattro fratelli con Mark Wahlberg, Tyrese Gibson, André Benjamin e Garrett Hedlund. Dopo una lunga pausa Singleton era tornato alla regia nel 2011 con il thriller Abduction – Riprenditi la tua vita, con protagonista l’ex ragazzo lupo di Twilight Taylor Lautner. (Fonte: People)