Austria, canta lo jodel in giardino: multato perché offendeva i vicini musulmani

Pubblicato il 17 Dicembre 2010 5:40 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2010 12:45

Mai intonare jodel se vivete in Austria e avete come vicini di casa una famiglia di musulmani praticanti. Secondo quanto scritto dal giornale Kronen Zeitung, il sessantatreenne Helmut G. è stato multato di 800 euro per avere intonato versi del tipico canto alpino mentre stava tagliando l’erba del suo giardino.

Lo jodel è una canzone originaria della zona delle Alpi Centrali che nacque come forma di comunicazione tra montanari o tra i villaggi alpini, diventando poi nel tempo parte del folklore locale.

I giudici lo hanno condannato perché hanno ritenuto che avesse voluto offendere i suoi vicini di casa musulmani e ridicolizzare il loro credo. Più precisamente, è stato accusato di avere deriso il richiamo del Muezzin.

Nella tradizione islamica, il Muezzin è la persona incaricata di chiamare a raccolta i fedeli per le preghiere del venerdì e le cinque preghiere giornaliere durante la settimana da uno dei minareti della moschea.

“Non era mia intenzione imitarli od insultarli. Avevo cominciato ad intonare un yodel perché ero di buon umore”, ha spiegato Helmut G.

Purtroppo per il signor Helmut, i suoi vicini di casa erano nel bel mezzo di una preghiera quando ha cominciato ad intonare lo jodel.