Rimprovera figlio durante una vacanza in Croazia. Processato e multato per 334 €

Pubblicato il 28 agosto 2012 14:34 | Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2012 14:34

ZARA (CROAZIA) – Un padre triestino si trovava su un traghetto a Zara, in Croazia, quando ha rimproverato il figlio perchè litigava con un amico. Denunciato da un passeggero è stato accusato di maltrattamento di minore e costretto a pagare una multa di oltre 300 euro.

La vicenda, risalente a fine luglio, è balzata solo ora agli onori delle cronache. Tutto ha avuto inizio sul traghetto che porta a Zara dall’isola di Ugljan. L’uomo a bordo con una comitiva di amici triestini, 25 persone in tutto, ha rimproverato il figlio di 9 anni con un lieve buffetto sulla guancia. Il viaggio è poi proseguito in tranquillità e solo tre quarti d’ora dall’inizio della gita in città la comitiva è stata raggiunta da un poliziotto locale che chiedeva all’uomo di seguirlo al più vicino posto di polizia.

L’uomo è stato poi processato e giudicato colpevole: la condanna è un’ammenda di 2.350 kune. Fra commissione bancaria e spese per l’interprete, il gioco è costato 334 euro.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other