GB: collaboratore del principe Carlo arrestato per frode nella sanità

Pubblicato il 27 Aprile 2010 17:07 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2010 19:27

Un collaboratore del principe Carlo d’Inghilterra nella campagna per l’utilizzo della medicina alternativa da parte del servizio sanitario nazionale è stato arrestato martedì mattina a Londra con l’accusa di frode e riciclaggio di fondi della Fondazione per la salute integrata presieduta dall’erede al trono. L’arrestato, di cui non sono state diffuse le generalità ma solo l’età, 49 anni, è un funzionario della Fondazione.

L’uomo – riferisce l’edizione online del Guardian – è stato arrestato assieme ad una donna di 54 anni e si trova attualmente in una stazione di polizia nel nord di Londra. Gli arresti sono stati eseguiti a conclusione di una indagine sulla mancata registrazione di 300 mila sterline nella contabilità della Fondazione presieduta dal principe Carlo.

La Fondazione promuove l’uso dell’omeopatia, della medicina alternativa e di altre pratiche complementari, in linea con la volontà del principe di aumentarle l’utilizzo nel servizio pubblico. Un portavoce di Clarence House, la residenza ufficiale del principe, non ha voluto commentare la vicenda limitandosi a dire che di tratta di “competenza della polizia”.

Nel febbraio scorso, una commissione parlamentare britannica ha raccomandato di sospendere l’uso dei rimedi omeopatici sostenendo che non avrebbero migliori effetti di un placebo.