Grecia: fuga verso il mare dagli incendi, morti abbracciati in spiaggia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 luglio 2018 10:47 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2018 13:26
Grecia, incendi e morti: fuga verso il mare. Distrutta Mati e Atene

Grecia: fuga verso il mare, morti abbracciati in spiaggia

ATENE – In fuga verso il mare, morti abbracciati in spiaggia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’emergenza incendi che ha travolto Atene e la Grecia sta facendo vittime su vittime. Il bilancio parla di oltre 60 morti e 550 feriti, ma in migliaia sono in fuga. Scappano al mare o per le autostrade, dove il fumo riduce la visibilità.

L’emittente televisiva greca Skai spiega che la situazione più critica è a Mati, una località turistica costiera nella regione di Rafina. “Ho visto cadaveri, auto bruciate, mi sento fortunata ad essere viva”, dice una donna scampata agli incendi e aggiunge: “Mati non esiste nemmeno più come insediamento”. Proprio in questa località a 40 chilometri da Atene si conta il maggior numero di vittime, sorprese dalle fiamme nelle loro case o auto.

C’è chi cerca la salvezza al mare, come testimonia Kostas Laganos alla Bbc: “Per fortuna c’è il mare, siamo scappati in mare, perché le fiamme ci stavano inseguendo fino in acqua. Il fuoco ci ha bruciato la schiena e ci siamo tuffati in acqua. Ho detto ‘mio Dio, dobbiamo correre a salvarci'”. Un’operazione di ricerca e salvataggio in mare, aggiunge l’emittente britannica, è stata lanciata per 10 turisti che sono fuggiti dalle fiamme in barca.

Intanto i soccorsi sono in arrivo da Cipro e Spagna, dopo la richiesta di aiuto lanciata dal governo di Alexis Tsipras all’Unione europea. Christos Stylianides, commissario europeo agli aiuti umanitari, ha dichiarato che una squadra di 64 pompieri e paramedici, due camion dei vigili del fuoco e due Canadair.