Irlanda, scandalo pedofilia: “il Vaticano vuole le dimissioni del Cardinale Brady”

Pubblicato il 27 Marzo 2010 15:04 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2010 15:04

Il Cardinale Sean Brady

Il vertice della chiesa cattolica in Irlanda, il Cardinale Sean Brady, è oggetto di pressioni da parte del Vaticano affinché lasci in seguito allo scandalo pedofilia. Lo ha appreso il Times, si legge nella versione online del quotidiano britannico. «Solo le dimissioni del cardinale Sean Brady riusciranno a placare la furia ai massimi livelli dei vertici di Roma per il suo ruolo nel coprire i preti pedofili», scrive il quotidiano di Londra che cita fonti a Roma.

Brady sta al momento valutando il suo ruolo quale Arcivescovo di Armagh, scrive ancora il Times. E sebbene non sia in corso un provvedimento volto a sollevare il cardinale dall’incarico, se si rifiutasse di presentare le dimissioni volontariamente, pressioni da parte della Santa Sede renderanno queste inevitabili, continua il giornale. «L’Irlanda ha bisogno di una svolta – ha detto al Times una fonte a Roma – ostinandosi a rimanere nella sua posizione (Brady) sta anteponendo i suoi interessi a quelli della Chiesa».