Londra, disoccupati non pagati per lavorare al giubileo della regina

Pubblicato il 5 Giugno 2012 - 14:17 OLTRE 6 MESI FA

LONDRA, 5 GIU – Non solo grandeur, ma anche squallore e sfruttamento al Giubileo di Diamanti della Regina Elisabetta: decine di disoccupati sono stati portati a Londra per lavori non pagati di bassa manovalanza ai margini della parata di mille navi sul Tamigi di domenica. Molti di loro – denuncia oggi il Guardian – sono stati costretti a dormire sotto il London Bridge.

Due hanno detto al quotidiano che si sono dovuti cambiare in pubblico nelle uniformi da lavoro, che per 24 ore non hanno avuto accesso a bagni e alla fine sono stati portati in accampamenti alla periferia della capitale, dopo turni di 14 ore sotto la pioggia battente.

I disoccupati erano stati assoldati da Close Protection UK, una societa' che ha confermato di aver usato 30 persone non pagate e 50 apprendisti a un salario di 2,80 sterline l'ora, per tre giorni durante le celebrazioni del Giubileo. Un portavoce ha detto che il programma, parte di una iniziativa del governo di David Cameron per far conservare i sussidi a chi gode del welfare, e' stata una prova generale per le Olimpiadi di Londra, per il quale la societa' ha vinto un appalto.