U2 in Portogallo: maxitruffa sui bliglietti del concerto

Pubblicato il 29 Settembre 2010 15:41 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2010 15:48

Migliaia di fan degli U2, che il 2 ottobre si esibiranno in concerto a Coimbra, nel centro del Portogallo, potrebbero essere stati vittime di una maxitruffa su internet, come spiega l’organizzatore del concerto Alvaro Ramos. Stando alla stampa portoghese si tratta di una ”truffa di enormi dimensioni”.

Almeno tre siti non autorizzati avrebbero venduto su internet biglietti per il concerto, pagati con carte di credito, mai ricevuti dai clienti. I siti ora sono scomparsi e le vittime della truffa si stanno rivolgendo alla polizia portoghese. Per Alvaro Ramos, di Ritmos & Blues, potrebbe essere la peggiore truffa finora perpetrata nel mondo dello spettacolo, scrive Journal de Noticias.

Non c’è per ora un numero ufficiale di persone truffate ma dalle centinaia di denunce già formulate, secondo il quotidiano, ”si può calcolare senza grandi rischi che ci sono migliaia di vittime”. Una giovane portoghese, Ligia, ha detto al giornale di avere pagato quattro biglietti per il concerto di Coimbra 280 euro e di non averli mai ricevuti.

Fonti della polizia giudiziaria portoghese hanno detto a Journal de Noticias che ”di solito questi siti sono installati in paesi lontani che difficilmente cooperano” e che con ogni probabilità i soldi dei fan truffati si trovano già da tempo in conti offshore.