Acqua in Puglia sta finendo, deficit idrico al 41%. Campagna acquedotto per evitare gli sprechi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Dicembre 2020 13:02 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2020 13:02
Acqua in Puglia sta finendo, deficit idrico al 41%. Campagna acquedotto per evitare gli sprechi

Acqua in Puglia sta finendo, deficit idrico al 41%. Campagna acquedotto per evitare gli sprechi (foto ANSA)

Sta finendo la riserva d’acqua in Puglia. “Siamo in riserva. Fai anche tu la tua parte, riduci gli sprechi di acqua. Ogni goccia conta”. Questa la campagna di sensibilizzazione lanciata da Acquedotto Pugliese per invitare i cittadini a usare l’acqua senza sprecarla.

Come riporta il sito Borderline24 la situazione negli invasi, infatti, non è positiva, c’è un deficit di risorsa idrica pari al 41% rispetto alla media degli ultimi dieci anni. Significa un’autonomia che permette di superare al massimo la prossima estate. Ovviamente se le attuali condizioni restano invariate.

La campagna contro gli sprechi di acqua in Puglia

La campagna di sensibilizzazione è stata presentata in videoconferenza al presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbrescia. Con lui il coordinatore Industriale e direttore Reti e Impianti di Aqp, Francesca Portincasa. Presente anche Pietro Scrimieri, coordinatore amministrativo e direttore Risorse umane e organizzazione di Aqp.

“Ci rivolgiamo all’utenza – ha sottolineato di Cagno Abbrescia – affinché ci dia una mano e dia una mano a se stessa per evitare decisioni che potrebbero andare a limitare l’erogazione in futuro. Dobbiamo muoverci su più campi e serve la collaborazione di tutti per la tutela di questo bene primario. Dobbiamo preservarlo, perché risparmiare è possibile. Il serbatoio è in riserva, bisogna alzare il piede dall’acceleratore”.

Il bene acqua – ha proseguito – non è infinito e i cambiamenti climatici stanno avendo forti impatti. Aqp sta facendo la sua parte, stiamo cercando di reperire nuove fonti, stiamo puntando alla dissalazione e al recupero perdite, sino al riuso delle acque per uso agricolo”.

Durante la conferenza stampa sono stati forniti alcuni dati

Le reti sostituite sono già 314, le reti nuove installate 242, per un totale di 213 milioni investiti e 238 Comuni interessati. Sono state individuate oltre 2800 perdite su 3.800 km di rete, ed entro la fine del 2020 saranno 4500 i chilometri di rete ispezionati. I prossimi investimenti prevedono la spesa di 717 milioni per sostituire 1800 chilometri di rete, a beneficiarne 115 Comuni. (Fonte Borderline24).