Amanda Knox rinviata a giudizio per calunnia contro i poliziotti

Pubblicato il 8 Novembre 2010 13:38 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2010 14:01

Amanda Knox

Amanda Knox è stata rinviata a giudizio per aver calunniato sette agenti della polizia e un interprete nel corso delle indagini sul processo per l’omicidio di Meredith Kercher. Lo ha deciso oggi il Gip di Perugia.

Il processo nei confronti di Amanda Knox comincerà il 17 maggio prossimo davanti al giudice monocratico di Perugia. La studentessa americana era presente oggi in aula alla lettura del provvedimento da parte del gip Claudia Matteini. La Knox, che ha sempre respinto ogni addebito, è apparsa amareggiata ai suoi difensori.

”Non ho mai voluto offendere o calunniare nessuno”, ha detto la Knox davanti al gip di Perugia nel corso dell’udienza preliminare. Lo ha fatto prendendo la parola per una breve dichiarazione spontanea. ”Ribadisco – ha detto la Knox, parlando in italiano – di avere solo cercato di difendermi. Ho solo esercitato un mio diritto”. I suoi difensori ne hanno quindi chiesto il proscioglimento.