Andrea Soldi morto per stretta su collo e no rianimazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 agosto 2015 14:15 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2015 14:15
Andrea Soldi morto per stretta su collo e no rianimazione

Andrea Soldi morto per stretta su collo e no rianimazione (foto Ansa)

TORINO – Andrea Soldi è morto perché il suo collo è stato stretto troppo a lungo e perché non ha ricevuto rianimazione quando ne aveva bisogno. Lo ha detto l’autopsia, scrive l’Ansa, eseguita sul cadavere dell’uomo morto a Torino dopo aver ricevuto un Tso (Trattamento sanitario obbligatorio).

Scrive l’Ansa: una “manovra coercitiva” esercitata per un tempo eccessivo: potrebbe essere una delle concause della fine del 45enne torinese affetto da schizofrenia morto dopo essere stato caricato a forza in un’ambulanza per un Tso. E’ quanto emerge dall’autopsia disposta dal pm Guariniello. Per immobilizzarlo, gli era stato stretto il collo.

Continua l’Ansa: Per salvare Andrea Soldi bisognava eseguire un intervento di rianimazione durante il trasporto in ambulanza: la manovra però era impossibile perché l’uomo era ammanettato e prono.