Bergamo, giovane madre in ospedale con bebè morto: indagata, martedì autopsia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Marzo 2015 10:03 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2015 13:31
Bergamo, giovane madre in ospedale con bebè morto: indagata per omicidio

Ansa

BERGAMO – La Procura di Bergamo ha iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo una madre di 29 anni, di Bergamo, arrivata la sera di giovedì 6 marzo al Pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni XXIII con in braccio la figlia, partorita da alcuni giorni, morto.

La donna era in stato confusionale e non ha saputo spiegare perché fosse privo di vita. Dall’ospedale è stata chiamata la polizia: agli agenti la mamma ha raccontato di aver partorito in una casa, senza dire quale. La bimba sarebbe rimasta in vita alcuni giorni, pare due settimane. Non avrebbe subito violenze. Ora la madre deve rispondere di omicidio colposo: è ricoverata in Psichiatria.

L’autopsia sul corpicino della figlia, sarà eseguita martedì mattina nella camera mortuaria dell’ospedale L’esame disposto dalla Procura di Bergamo dovrebbe chiarire le circostanze della morte della piccina, che sarebbe venuta alla luce in casa, probabilmente tre o quattro giorni prima del decesso.

Gli accertamenti della polizia hanno permesso di escludere che la bimba sia nata in un ospedale della zona: la madre non risulta essere stata ricoverata in nessuna struttura sanitaria. Deve aver partorito in casa, da sola, all’insaputa anche dei genitori, che vivono in un appartamento vicino.