Bergamo, ladri si buttano in acqua per sfuggire all’arresto: rischiano di gelare

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 gennaio 2014 8:43 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2014 8:43

carabinieri-gazzellaBERGAMO – Per sfuggire ai carabinieri si sono buttati nelle gelide acque del fiume Adda, ma “per fortuna” sono stati arrestati, altrimenti avrebbero rischiato la morte per ipotermia. E’ successo giovedì  notte vicino Bergamo, tra i Comuni di Canonica d’Adda e Vaprio.

Cinque ladri di nazionalità albanese avevano rubato un’Audi all’interno della quale avevano nascosto la refurtiva dell’ultimo colpo. Ma sul ponte sul fiume Adda hanno notato una macchina dei carabinieri ad aspettarli. A quel punto quattro di loro sono scesi dalla macchina e si sono buttati in acqua, nonostante la temperatura gelida. Uno invece si è dato alla fuga.

E’ proprio quest’ultimo, insieme a uno dei quattro che si erano gettati nel fiume, a mancare all’appello. Tre sono stati invece recuperati dalle acque freddissime e arrestati.