Bus incendiato, il piccolo Rami spiega perché qualcuno urlava “ti amo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 marzo 2019 13:08 | Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2019 13:08
Bus incendiato, il piccolo Rami spiega perché qualcuno urlava "ti amo"

Bus incendiato, il piccolo Rami spiega perché qualcuno urlava “ti amo” (Ansa)

MILANO – Durante la fuga dal bus in fiamme qualcuno dei ragazzini ha cominciato ad urlare “ti amo, io ti amo”. A spiegare il motivo di questa esternazione d’amore in un momento così di paura è stato Rami, il ragazzino che ha chiamato i soccorso salvando i suoi compagni di scuola dall’incendio appiccato dall’autista Ousseynou Sy. “Quando il guidatore ci ha minacciato – ha detto Rami – abbiamo iniziato a urlare. Quelli che hanno la fidanzata o il fidanzato dicevano ‘ti amo, ti amo’. Io ho pensato a mettere in salvo, più protetta sul sedile, una ragazza. Una di seconda A. Gliel’ho detto anche io…”.

In passato Rami si era dichiarato e aveva rivelato il suo amore per lei, senza ottenere una risposta. In quella circostanza, però, ammette che la sua amica ha ricambiato il sentimento. Non sa se adesso si fidanzeranno, ma intanto è un passo in avanti. “In quel momento – dice Rami – ho scoperto che siamo una bella classe, molto uniti. Anche i compagni che mi stavano antipatici. E ho capito che anche i prof ci vogliono bene“. (Fonte Facebook).