Cronaca Italia

Carmine Troia spara al piede del nipote. Non pagava l’affitto a un suo amico

Carmine Troia spara al piede del nipote. Non pagava l'affitto a un suo amico

Carmine Troia spara al piede del nipote. Non pagava l’affitto a un suo amico

ROMA – Suo nipote non pagava l’affitto ad un suo amico e allora ha deciso di punirlo sparandogli a un piede. Succede a Napoli, nel mese di novembre, ma solo oggi gli investigatori sono riusciti a ricostruire quanto sarebbe effettivamente accaduto: Carmine Troia, 63 anni, avrebbe sparato al nipote Alfredo Troia, 37 anni, per punizione.

E’ una storia che inizia il 16 novembre. Alfredo Troia arriva in ospedale con una ferita al piede. I carabinieri lo interrogano e lui racconta di un tentativo di rapina, di una lite e degli spari. Ma qualcosa non torna. Perché, spiega Il Mattino,  mentre Alfredo racconta di estranei, la polizia in casa sua trova macchie di sangue e una pistola semiatuomatica. Insomma Troia ha fatto entrare in casa il suo aggressore.

Da qui partono le indagini che arrivano allo zio. Sarebbe stato lui, amico del proprietario di casa dove viveva Alfredo, a tentare di risolvere la questione degli affitti non pagati. Senza successo al punto che dopo una discussione scoppia la lite e quindi il ferimento del trentasettenne alla caviglia destra.

 

To Top