Castell’Alfero, carabiniere si uccide sparandosi alla testa. Il corpo ritrovato dalla moglie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2019 12:59 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2019 12:59
carabiniere suicida a castell'alfero, corpo ritrovato dalla moglie

Un carabiniere in una foto d’archivio ANSA

ASTI – Un carabiniere si è tolto la vita sparandosi un colpo alla tempia con la sua pistola d’ordinanza. La vittima, 55 anni, è un appuntato scelto dei carabinieri del Nil di Asti, il nucleo ispettorato del lavoro. E’ successo ieri, mercoledì 17 luglio, a Castell’Alfero (Asti).

Il militare era libero dal servizio, quando è uscito di casa e si è diretto in auto in una zona boschiva vicinissima alla chiesetta della Madonna della Neve. Poi si è sparato rimanendo seduto al volante della sua macchina. E’ stata la moglie, che non lo aveva visto rientrare a casa, a trovare il corpo qualche ora dopo e a dare l’allarme.

Sul posto sono intervenuti i colleghi del Comando di Asti per i rilievi del caso anche se non c’è alcun dubbio sul fatto che sia stato lo stesso appuntato a porre fine alla propria vita. L’appuntato non ha lasciato biglietti per spiegare il suo gesto ma è probabile che le ragioni che hanno portato l’uomo a togliersi la vita a questioni personali. Oltre alla moglie lascia due figli di 27 e 29 anni.

Il sito info.difesa.it segnala che quello dell’appuntato è il 25esimo suicidio dall’inizio dell’anno fra gli appartenenti alle forze dell’ordine, il settimo registrato fra gli appartenenti all’Arma. (fonte INFODIFESA)