Cesano Maderno, cane avvelenato dai ladri. La padrona: “L’hanno ucciso per poter rubare a casa mia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Dicembre 2019 11:13 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2019 11:13
Cesano Maderno, cane avvelenato dai ladri. La padrona: "L’hanno ucciso per poter rubare a casa mia"

Un pastore tedesco (foto da archivio)

ROMA – “L’hanno ucciso per poter rubare a casa mia”. È la denuncia della coordinatrice di Fratelli d’Italia di Cesano Maderno (Monza e Brianza), Giusy Ricca, a cui qualcuno ha avvelenato il cane, un pastore tedesco di otto anni. Anche il cane del suo vicino poco tempo fa aveva accusato sintomi simili, ma si era salvato.

“Mi hanno avvelenato il cane per poter entrare a rubare in casa mia”, ha detto la Ricca al quotidiano “Il cittadino di Monza e Brianza”. La donna ha cercato di ricostruire quanto avvenuto a Greta, il suo cane, partendo da domenica 22 dicembre quando ricorda di averla vista strana e debole. Il giorno dopo l’animale nemmeno si reggeva sulle gambe così la padrona l’ha immediatamente portata al pronto soccorso veterinario per un controllo. Era avvelenamento. Greta non è più uscita dalla clinica ed è morta poche ore più tardi. Giusy Ricca si è detta convinta che “l’abbiano uccisa perché la consideravano un fastidio, o meglio, un ostacolo in caso di furto: abbaiava sempre quando vedeva qualcuno passare davanti al cancello”.

Non è l’unico caso quello di Greta. Sempre come raccontato da Giusy Ricca, anche il cane del suo vicino poco tempo fa avrebbe accusato sintomi simili. In quel caso il cane era riuscito a vomitare ed espellere le sostanze nocive.

Fonte: IL CITTADINO DI MONZA E BRIANZA.