Code lunghissime a Fiumicino, ore di attesa per prendere un volo

Pubblicato il 2 Gennaio 2010 15:26 | Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2010 15:26

Ancora disagi per chi parte. Oltre al freddo, le piogge, la neve e gli annunciati scioperi, anche le nuove misure di sicurezza messe a punto negli aeroporti non facilitano certo chi è intenzionato a partire. I nuovi segnali di paura arrivati da Olanda e Stati Uniti, aggiunti alla paura quasi endemica che l’Occidente si porta dietro dall’11 settembre 2001, stanno creando più di un problema a chi cerca di prendere un volo.

Questa mattina, ad esempio, non è stato facile partire per quanti si sono recati all’aeroporto Fiumicino di Roma per prendere un volo internazionale. I controlli di sicurezza sui passeggeri in partenza per mete internazionali extraeuropee e europee sono stati concentrati in un’unica fila. Il risultato? Un’unica coda quasi infinita che si è allungata fino a raggiungere le porte dell’aeroporto sulla strada. E poi, ovviamente, attese fino a un’ora per poter passare i varchi di controllo, con il rischio di fare tardi e non partire proprio.

Certo, due giorni fa Alitalia aveva avvertito i passeggeri in partenza per gli Stati Uniti di recarsi al check in 3 ore prima della partenza. Forse però, non sono nemmeno sufficienti.E i viaggiatori sono scesi sul piede di guerra. Già ieri l’associazione dei consumatori Adoc aveva lanciato l’allarme per il rischio di gravi disagi a chi si sta spostando in questo fine settimana di grande traffico vacanziero, annunciando un esposto all’Enac.