Sciacca, Villabate, Erice, Misterbianco: 4 sindaci eletti, non per la Regione

Pubblicato il 8 Maggio 2012 - 17:56 OLTRE 6 MESI FA

Lapresse photo

PALERMO, 8 MAG – Quattro sindaci di altrettanti comuni siciliani attendono un’interpretazione certa della legge elettorale da parte della Regione, per sapere se sono stati eletti al primo turno: secondo i loro calcoli, infatti, hanno superato il 50%, ma secondo la Regione la percentuale e’ inferiore.

I comuni interessati (tra i 22 con piu’ di 15 mila abitanti, dove si vota con il sistema proporzionale) sono Sciacca (AG), Villabate (PA), Erice (TP) e Misterbianco (CT).

”L’unilaterale ed errata interpretazione di un funzionario della Regione, nel conteggiare il non voto degli ericini (voto inespresso dagli elettori ai fini della scelta del Sindaco, ma espresso solamente sulle liste concorrenti…) tra i voti validi ai fini del superamento del quorum per l’elezione del Sindaco, rischia di rappresentare l’ennesima barzelletta giuridica siciliana nel mondo”. Lo dice il candidato sindaco di Erice (Tp) Giacomo Tranchida, dopo che, secondo la Regione non sarebbe stato rieletto al primo turno.

”Tale paradossale interpretazione non potrebbe che rivelarsi come un vero e proprio furto della libera e democratica volontà degli elettori”, ha aggiunto.