Coronavirus, allarme a Carovigno (Brindisi): 6 morti in una settimana

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2020 16:51 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2020 16:51
Coronavirus, allarme a Carovigno (Brindisi): 6 morti in una settimana

Coronavirus, allarme a Carovigno (Brindisi): 6 morti in una settimana (Foto archivio Ansa)

CAROVIGNO (BRINDISI)  –  Allarme coronavirus a Carovigno, piccolo centro della provincia di Brindisi. Qui in una settimana si sono registrati sei morti per Covid-19 e le forze dell’ordine hanno così deciso di avviare controlli straordinari. L’ultima vittima è Salvatore Laghezza, 64 anni, già consigliere comunale, molto conosciuto per la sua attività di sindacalista.

Stando ai dati in possesso dell’amministrazione comunale, i casi accertati di contagi sarebbero 21, ma un numero altrettanto grande di persone presenterebbe sintomi influenzali e sarebbe in attesa del tampone per verificare il contagio da coronavirus. 

La malattia, stando ad ipotesi fatte in base alla ricostruzione dei contatti dei contagiati, potrebbe essersi diffusa in un luogo pubblico che è stato frequentato fino a pochi giorni fa.

Proprio per evitare che la gente esca di casa senza un motivo, sono stati disposti controlli straordinari del territorio affidati a polizia, carabinieri e guardia di finanza.

Il sindaco di Carovigno, Massimo Lanzillotti, con una ordinanza del 30 marzo, ha anche disposto l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione (guanti e mascherine) in tutti gli esercizi commerciali deputati alla vendita. L’obbligo di utilizzarli è imposto anche alla clientela.

Il primo cittadino ha inoltre scritto al presidente della Regione, Michele Emiliano, per chiedere maggiore tempestività nella comunicazione dei dati relativi ai contagi, considerato che l’escalation degli ultimi giorni sta provocando grande allarme sociale. (Fonte: Agi)