Coronavirus Lombardia, bollettino 28 marzo: 542 nuovi morti, ma crollano i ricoveri

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Marzo 2020 18:55 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2020 18:55
Coronavirus Lombardia, bollettino 28 marzo: 542 nuovi morti, ma crollano i ricoveri

Coronavirus Lombardia, bollettino 28 marzo: 542 nuovi morti, ma crollano i ricoveri (Nella foto Ansa l’assessore Gallera)

MILANO – E’ ancora alto, ma stabile, il numero dei morti in Lombardia per coronavirus: sono 542 nelle ultime 24 ore, uno cioè più di ieri, quasi 6mila i decessi totali a 5.944. Questi gli ultimi dati forniti dell’assessore al Welfare Giulio Gallera nel bollettino del 28 marzo.

In tutta la regione è arrivato a quasi quarantamila il numero dei contagiati da coronavirus. L’aumento rispetto a ieri è di 2117 positivi, che porta il totale esatto a 39.415. Mentre continua la frenata dei nuovi ricoveri. In terapia intensiva ci sono 1319 pazienti, ovvero 27 più di ieri, mentre i pazienti ospedalizzati non in terapia intensiva sono 11152, 15 in più.

A Milano i casi sono 7.783 con un aumento di 314 positivi, quindi in diminuzione rispetto ai 547 di ieri.

“A oggi abbiamo fatto in Lombardia 102mila tamponi – ha specificato Gallera – siamo la regione che fatto più tamponi di tutti”. “Non facciamo tamponi a tappeto – sottolinea però – La scienza dice che non devono essere fatti tamponi a tutti, quindi in regione non abbiamo mai pensato di farlo. Noi abbiamo fatto i tamponi a chi aveva una sintomatologia”.

Quello a cui sta lavorando la Regione è “migliorare la velocità nel processare questi tamponi”. Il 20 febbraio, spiega Gallera, “avevamo tre laboratori che processavano tamponi, oggi ne abbiamo 22 con una capacità giornaliera di 5mila tamponi al giorno. Oggi riusciamo a processare 5mila tamponi al giorno”.

Fonte: Ansa, Adnkronos