Coronavirus, a Milano un uomo ricoverato al San Raffaele. In Lombardia 46 casi

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Febbraio 2020 19:17 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2020 19:19
Coronavirus, a Milano un uomo ricoverato al San Raffaele (nella foto Ansa). In Lombardia 46 casi

Coronavirus, a Milano un uomo ricoverato al San Raffaele (nella foto Ansa). In Lombardia 46 casi

MILANO  –  Il coronavirus arriva anche a Milano: mentre sale a 46 il numero dei contagiati in Lombardia, uno di loro, un uomo di 78 anni di Sesto San Giovanni (Milano), è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele del capoluogo lombardo. Lo ha spiegato in una nota il presidente della Lombardia Attilio Fontana, che sta presiedendo l’unità di crisi con l’assessore al Welfare Giulio Gallera.

“Dei sette nuovi casi appena confermati rispetto ai 39 già comunicati questa mattina (due dei quali in provincia di Pavia e altrettanti in provincia di Cremona) – spiega una nota della Regione -, uno è residente a Sesto San Giovanni ed è attualmente ricoverato all’Ospedale San Raffaele. Gli altri sei provengono dalle zone già interessate dall’infezione. Areu ha inoltre attivato un numero verde riservato agli abitanti dei 10 comuni ricompresi nell’ordinanza firmata ieri dal presidente Fontana e dal ministro Speranza. Il numero è 800894545.

Coronavirus in Lombardia, l’appello di Beppe Sala

“Noi consigliamo ai milanesi non di stare in casa ma di limitare più possibile, di ridurre la socialità e avere norme igieniche”: lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, al termine del tavolo in prefettura con il prefetto Renato Saccone e l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera. “Siamo in attesa di avere chiarimenti a livello nazionale”, ha aggiunto Sala.

“Continueremo a tenere aperti i nostri servizi e i nostri uffici ma rinvieremo” quello che si può rinviare, ha detto Sala, al termine della riunione in prefettura. “Ad esempio abbiamo un concorso in settimana con migliaia di persone che arrivano da tutta Italia e lo rinvieremo. – ha concluso -. C’è attenzione a dove si può ridurre il rischio. Poi si naviga a vista e domani alle 10 ci rivediamo qui”.

 Il concorso pubblico che il Comune di Milano ha deciso di rinviare a causa dell’emergenza del Coronavirus si sarebbe dovuto tenere il 25 e 26 febbraio al Palalido Allianz Cloud. Sono più di 3500 gli iscritti provenienti da tutta Italia. Domenica 23 febbraio alle 10 in Prefettura a Milano si terrà un’altra riunione a cui seguiranno i tavoli operativi. (Fonte: Ansa)