Coronavirus in Piemonte: l’uomo ricoverato lavora a Cesano Boscone (Milano)

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Febbraio 2020 20:51 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2020 20:51
Coronavirus in Piemonte: l'uomo ricoverato lavora a Cesano Boscone (Milano)

Coronavirus in Piemonte: l’uomo ricoverato lavora a Cesano Boscone (Milano) (Foto Ansa)

TORINO  –  Sabato 22 febbraio il coronavirus ha raggiunto anche il Piemonte, con un uomo di 40 anni ricoverato all’ospedale Amedeo di Savoia di Torino. L’uomo, ora in isolamento, lavora per una ditta di Cesano Boscone, Comune alle porte di Milano, e avrebbe preso più volte il treno da lì a Torino. Anche la moglie e i due figli dell’uomo, di 8 e 10 anni, sono in isolamento. 

La Regione Piemonte ha reso noto che il paziente ha avuto contatti con un famigliare di un contagiato di Codogno (Lodi). Al momento avrebbe febbre ma le sue condizioni di salute non desterebbero preoccupazione.

In tutto in Piemonte sono 15 i casi sotto osservazione. E intanto si stanno stanno ricostruendo le ultime ore del quarantenne, che, tra l’altro, mercoledì sera, 19 febbraio, ha partecipato ad una partita di basket. I suoi compagni di squadra sono sotto osservazione. 

Le autorità regionali hanno lanciato un appello: “Chi dovesse avere sintomi sospetti è invitato a chiamare il numero verde 1500, il 118 o il proprio medico di base. Il personale sanitario effettuerà il tampone direttamente a domicilio per evitare che nei pronto soccorso si creino situazioni che possano favorire il contagio”. (Fonti: Ansa, La Stampa)