Coronavirus, positivo agente della questura di Roma: era assente dal lavoro dal 25 febbraio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2020 8:05 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2020 8:05
Coronavirus, Ansa

Coronavirus, positivo agente della questura di Roma: era assente dal lavoro dal 25 febbraio (foto Ansa)

ROMA – Un agente della questura di Roma è risultato positivo al primo test per il coronavirus e ora si è in attesa della conferma dal secondo esame effettuato allo Spallanzani.

L’agente, secondo le prime informazioni, era assente dal lavoro dal 25 febbraio scorso per sintomi influenzali. Il poliziotto avrebbe contratto il virus in seguito ad una visita ricevuta da un amico proveniente da una delle zone della Lombardia da cui si è diffuso il coronavirus. Il presidio medico di polizia ha già avviato tutti i protocolli sanitari previsti per le verifiche sui colleghi che hanno avuto contatti con l’agente.

Il poliziotto farebbe parte di un commissariato nella zona sud di Roma. Era in malattia e stamani si era recato per dei controlli al Policlinico Gemelli. I medici, in base ai sintomi che aveva, lo hanno fatto trasferire allo Spallanzani dove sarà sottoposto a tutti i test per il Covid-19. 

Fonte: Ansa.