Coronavirus: Abruzzo, Toscana, Liguria, Basilicata e Umbria da mercoledì in zona arancione. Bolzano zona rossa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Novembre 2020 18:37 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2020 8:18
Coronavirus: Toscana, Liguria, Basilicata e Umbria nella zona arancione

Coronavirus: Toscana, Liguria, Basilicata e Umbria nella zona arancione (foto Ansa)

Coronavirus: Abruzzo, Toscana, Liguria, Basilicata e Umbria in zona arancione. La provincia di Bolzano in quella rossa.

 “Il ministro Speranza mi ha anticipato poco fa l’esito della riunione che ha stabilito il passaggio dell’Abruzzo, insieme ad altre quattro Regioni – Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana – nella zona arancione.

Gli effetti del provvedimento che il ministro si appresta a firmare in serata avranno decorrenza dalla giornata di mercoledì”.

Lo ha dichiarato il Presidente dell’Abruzzo, Marco Marsilio.

La provincia di Bolzano invece, secondo le prime indiscrezioni, diventerà zona rossa.

Coronavirus, Rezza: “Rt a circa 1,7, situazione continua a peggiorare”

“La situazione epidemiologica da Covid-19 continua a peggiorare e si registra un Rt di circa un 1,7. Abbiamo oltre 500 casi per 100mila abitanti e quasi tutte le regioni italiane sono pesantemente colpite”.

Lo ha detto in un video messaggio il direttore del dipartimento Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza.

“Nei ricoveri ospedalieri notiamo una tendenza all’aumento e soprattutto c’è un incremento per quanto riguarda i ricoveri in terapia intensiva e questa situazione giustifica l’adozione di interventi più restrittivi soprattutto nelle regioni più colpite.

E naturalmente necessita dell’adozione di comportamenti prudenti da parte di tutti i cittadini”.

Il governatore della Basilicata Vito Bardi

“Confermo che la Basilicata diventerà arancione, abbiamo avuto un incremento notevole di casi negli ultimi giorni e l’interlocuzione con il ministro Speranza è stata costante. Questo passaggio era inevitabile”.

Queste le parole all’Adnkronos del presidente della Regione Basilicata Vito Bardi.

Parole che confermano le ultime indiscrezioni sul passaggio della Basilicata e altre regioni in zona arancione.

“Il passaggio della Basilicata in zona arancione – spiega Bardi – era inevitabile visto l’aumento dei contagi, e ciò ci permetterà di avere un controllo maggiore della situazione.

Immagino che potremo avere maggiori restrizioni pur restando in zona arancione. A far salire il numero dei contagi, la situazione nelle case di cura e nelle scuole elementari e medie. Stiamo pensando infatti a incrementare la didattica a distanza”. (Fonti: Ansa, Adnkronos).