Alla cucina di mamma non si resiste, latitante camorrista arrestato

Pubblicato il 17 agosto 2010 10:22 | Ultimo aggiornamento: 17 agosto 2010 10:45

carabinieriAlla cucina di mamma non si resiste. E anche Rosario Scognamillo, latitante napoletano dal 19 maggio, non è riuscito a tenersi lontano dal richiamo del piatto pronto fatto in casa nel quartiere di Soccavo ed è stato arrestato. Il camorrista, 39 anni, è tornato a casa per pranzo e ad attenderlo i carabinieri.

Noto alle forze dell’ordine, Scognamillo è ritenuto elemento di spicco del clan camorristico dei Grimaldi. E’ accusato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. All’uomo sono state notificate una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 27 maggio dal tribunale del Riesame di Napoli, ed una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 21 maggio dalla IV sezione penale della Corte di Appello di Napoli, dopo una sua evasione dagli arresti domiciliari.

Il camorrista è stato trovato in un appartamento al quarto piano di via Croce di Piperno, dove era andato a pranzare, forse pensando di poter approfittare del periodo estivo. All’arrivo dei carabinieri non ha tentato la fuga, né opposto resistenza. Dopo le formalità di rito è stato portato nel centro penitenziario di Secondigliano a disposizione dell’autorità giudiziaria.