Il giallo di Elisa: arrestate tre persone accusate di averle venduto droga

Pubblicato il 5 Febbraio 2011 21:30 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2011 21:30

PERUGIA – Due uomini sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di aver ceduto sostanza stupefacente ad Elisa, la ragazza perugina morta per il freddo.

Elisa Benedetti, 25 anni, originaria di Città di Castello, è stata trovata morta nelle campagne alla periferia di Perugia il 31 gennaio.

Secondo quanto riferito dall’Ansa, uno dei due è un giovane tunisino. Ad entrambi è contestato il reato di spaccio di stupefacenti.

Le indagini dei carabinieri si erano indirizzate su alcuni presunti spacciatori che operano sulla piazza perugina e che avrebbero fornito ad Elisa della droga la sera del 29 gennaio a Perugia.

Saranno gli esami tossicologici eseguiti sul cadavere della giovane di Città di Castello a dare una risposta sulla possibilità che l’eventuale assunzione di droga possa aver agito da concausa per il decesso di Elisa che – secondo quanto ribadito ufficialmente dalla procura perugina – è avvenuto per ipotermia.