Emirates a Bologna, hotel si adeguano a clienti musulmani

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Novembre 2015 7:57 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2015 1:10
Emirates a Bologna, hotel si adeguano a clienti musulmani

Emirates a Bologna, hotel si adeguano a clienti musulmani

BOLOGNA – Menù studiato per il Ramadan, niente maiale o alcol, tappetino in stanza e bussola per cercare la giusta direzione per La Mecca. Gli hotel di Bologna, come già ha fatto il Grand Hotel Majestic, si stanno adeguando a un nuovo tipo di clientela: i tanti musulmani che dovrebbero arrivare in città grazie alla nuova rotta Emirates che collega Bologna e Dubai.

“Bologna è più importante di Berlino, perché gli italiani sono aperti e vogliono accogliere più turisti”. Lo ha ribadito, in un’intervista all’Ansa, il vicepresidente di Emirates Thierry Antinori, commentando la decisione della compagnia di atterrare all’aeroporto Marconi con una tratta giornaliera da e per Dubai. “Le autorità tedesche – ha spiegato Antinori – non ci permettono di volare su Berlino, quindi per la Emirates oggi Bologna viene prima della capitale tedesca”.

“L’Italia – ha sottolineato il vicepresidente di Emirates – è importantissima per noi e adesso che si è aggiunta Bologna abbiamo cinque rotte italiane, con i collegamenti Bologna-Dubai, Roma-Dubai, Venezia-Dubai, Milano-Dubai e Milano-New York. Non c’è nessun altro Paese in Europa in cui abbiamo tante tratte: in Germania ce ne sono quattro, in Francia tre, di conseguenza l’Italia è al secondo posto come importanza in tutta Europa dopo il Regno Unito”.

Secondo il numero due di Emirates, “a Bologna verranno asiatici, giapponesi, coreani, australiani e cinesi. Non dobbiamo però dimenticare – ha aggiunto Antinori – i Paesi del Golfo, gli Stati arabi, il Kuwait, l’Arabia Saudita e i paesi del Medio Oriente che amano la cultura italiana. Seriamente ritengo di chiedermi se a Bologna sia il caso di costruire altri alberghi”.