Maserati, 5 Ferrari in garage, Finanza: “Finto dipendente Equitalia ed evasore”

Pubblicato il 31 agosto 2012 9:32 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2012 9:52

FerrariPESCARA – Nel garage aveva una collezione di 5 Ferrari, una Maserati, un’Aston Martin, una Bmw e 2 moto. Una “scuderia” ben fornita per un uomo che dal 2009, secondo la Guardia di Finanza,  non avrebbe presentato le dichiarazioni dei redditi. L’uomo di Chieti, 45 anni, è stato scoperto dalla Guardia di Finanza durante un’indagine per truffa. L’accusa è di aver fatto credere a dei malcapitati di essere un dipendente Equitalia e di aver riscosso pagamenti per l’estinzione di pratiche, con tanto di rilascio di false ricevuto.

“Hai problemi con la Equitalia? Ci penso io”. Questo avrebbe detto l’uomo per adescare le vittime della presunta truffa, che si sarebbe così finto un agente della società di riscossione. La proposta per i debitori era interessante: estinguere velocemente la pratica, pagando una piccola somma. E così l’uomo avrebbe prodotto false quietanze, documenti liberatori e addirittura atti di assenso per la cancellazione di ipoteche.

La Guardia di Finanza di pescara lo ha accusato di questa truffa ed ha sequestrato i suoi beni scoprendo appartamenti e garage intestati fittiziamente alla madre, che è pensionata. L’uomo sarebbe poi un evasore (quasi) totale. Fino al 2008 le sue dichiarazioni dei redditi sfioravano la soglia della povertà, mentre a partire dal 2009 avrebbe smesso di produrre le dichiarazioni. E intanto nella sua “scuderia” le sue auto di extra lusso, che la Finanza ritiene comprate con i soldi delle truffe, “riposano” tranquille.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other