Fiumicino: ancora caos Vueling, passeggeri lanciano bottigliette contro hostess

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 agosto 2015 19:51 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2015 19:51
Fiumicino: ancora caos Vueling, passeggeri lanciano bottigliette contro hostess

Fiumicino: ancora caos Vueling, passeggeri lanciano bottigliette contro hostess

ROMA – Ancora problemi per la compagnia low cost spagnola Vueling all’aeroporto di Fiumicino. Circa 200 passeggeri esasperati, dopo l’ennesimo rinvio del volo per Lefkada hanno perso la pazienza e hanno addirittura fatto bersaglio alcune hostess e steward del lancio di bottigliette d’acqua. Come tre giorni fa sono intervenuti carabinieri e polizia per proteggere gli operatori della low cost che lavorano ai banchi del check in letteralmente assediati dai vacanzieri inferociti.

La partenza dei 200 era inizialmente programmata per sabato alle 16:45, poi è stata posticipata a domenica, prima alle 14:45, poi alle 15:45. Di fronte alla notizia dell’ennesimo ritardo alcuni viaggiatori, già reduci da una notte accampati all’aeroporto, hanno perso definitivamente la pazienza. Alcuni di loro sono persino arrivati a scaraventare contro il personale della compagnia aerea delle bottigliette di acqua. Per sedare gli animi sono dovuti intervenire Polizia e Carabinieri.

“Sabato pomeriggio il nostro volo per Lefkada, dopo una serie di continui ritardi è stato annullato, ma lo abbiamo saputo solo alle 19 – è la testimonianza di Francesca Romana, uno dei passeggeri coinvolti – Soltanto alle 22:30 siamo riusciti a riprendere i nostri bagagli, quindi siamo stati trasferiti all’Hotel Ergife, per ritornare in aeroporto questa mattina alle 8. Giunti qui l’ennesimo ritardo: ci dicono che il volo, inizialmente programmato per le 14:45 è stato posticipato alle 16:45. A quel punto la pazienza per tanti di noi si è esaurita, ci siamo sentiti presi in giro”.

Si è conclusa all’alba invece l’odissea di circa 200 passeggeri rimasti bloccati da sabato a Santorini. Il loro volo Vueling, infatti, doveva decollare ieri pomeriggio intorno alle 17:30, ma è partito a notte fonda per atterrare nello scalo romano domenica mattina alle 05:30.