Hotspot Taranto: due poliziotti positivi dopo contatti con migranti, altri 10 in quarantena

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2021 - 14:12 OLTRE 6 MESI FA
Hotspot Taranto: due poliziotti positivi dopo contatti con migranti, altri 10 in quarantena

Hotspot Taranto: due poliziotti positivi dopo contatti con migranti, altri 10 in quarantena (Foto d’archivio Ansa)

Taranto, due poliziotti che sono stati nell’hotspot dei migranti sono ora positivi al Covid. Altri 10 agenti sono in quarantena. Tutti erano stati a contatto con gli ospiti della struttura.

Taranto, poliziotti positivi al Covid dopo essere stati nell’Hotspot

Due poliziotti in forza al Reparto Mobile e impegnati nei servizi legati all’immigrazione sono risultati positivi al Covid-19. Dopo essere entrati in contatto nei giorni scorsi con migranti minorenni ospitati nell’Hotspot di Taranto. Altri dieci poliziotti sono in quarantena. Lo riferiscono i sindacati Mosap e Fsp Polizia.

Taranto: 30 migranti positivi dei 300 sbarcati a Lampedusa

Dei 300 migranti sbarcati a Lampedusa e poi trasferiti a Taranto, oltre 30 minorenni erano risultati positivi. “Anche stavolta, con rammarico, ci troviamo a dire – sottolinea in una nota il gruppo regionale di Fratelli d’Italia Puglia – che avevamo avvisato delle conseguenze a cui saremmo andati in contro con lo sbarco di migranti positivi nell’Hotspot di Taranto. Non capiamo il motivo per cui, quando l’opposizione accende i riflettori su criticità-oltretutto evidenti, Emiliano e la sua maggioranza chiudono occhi per non vedere. Irresponsabilmente, aggiungeremmo”.

Secondo Fabio Conestà, segretario generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap), “a farne le spese sono sempre gli uomini in divisa. La fallimentare gestione dell’emergenza immigrazione a livello centrale – aggiunge – non può ricadere sulle prefetture e, di conseguenza sulle forze dell’ordine che rischiano in prima persona e sottopongono a pericoli le rispettive famiglie”.

“Dei due colleghi contagiati – spiega Rocco Caliandro, Segretario provinciale Fsp Taranto -, uno è a casa con sintomi evidenti, e tutta la squadra con cui lavorava è stata messa in quarantena. L’altro, asintomatico, era stato nel frattempo mandato in servizio a Crotone, e quindi ora è in isolamento lì. Restano da terminare gli approfondimenti per capire se, in particolare, possa trattarsi della variante delta, di cui pure c’era un caso nell’hotspot, nonché attendere il completamento dello screening”.