Il sindaco di Perugia: “Meredith Kercher fa parte della memoria della città”

Pubblicato il 1 Novembre 2011 11:33 | Ultimo aggiornamento: 1 Novembre 2011 11:34

PERUGIA, 1 NOV – ''Mez fa parte della memoria condivisa di Perugia'': a dirlo e' il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali nel quarto anniversario dell'omicidio di Meredith Kercher. Lo fa in una dichiarazione all'Ansa.

''Ogni anniversario della morte di Meredith Kercher – ha detto Boccali – ripropone piu' acuto il ricordo di questa ragazza e riaccende il dolore per la sua morte, che il tempo non attenua. Mez fa parte della memoria condivisa di Perugia. Oggi, alla vigilia di quel drammatico giorno, il nostro pensiero va prima di tutto a lei, poi alla sua famiglia, a tutte le persone che piu' da vicino hanno sofferto per la sua fine''.

Il sindaco ha quindi annunciato che ''presto'' saranno definite le modalita' della borsa di studio ''che abbiamo deciso di istituire, per ricordare nel modo che ci e' sembrato piu' appropriato una ragazza venuta qui per studiare''. ''E' cosi' – ha concluso Boccali – che vogliamo pensare a lei''.

Dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher – la notte del primo novembre del 2007 in una casa di via della Pergola – sono stati recentemente assolti in appello Raffaele Sollecito e Amanda Knox. Sta invece scontando una condanna definitiva a 16 anni Rudy Guede.