Immigrazione, Prato: 40 mila euro di multa per insegne in cinese

Pubblicato il 26 Dicembre 2009 19:15 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2009 19:17

insegne-cineseLa battaglia del Comune di Prato contro le insegne in ideogrammi cinesi sta dando i suoi frutti: lo rilevano dal municipio, rendendo noto che negli ultimi tre mesi, a fronte di decine d’insegne oscurate da parte di tecnici del Comune e della società di riscossione dei tributi, sono stati multati 156 negozi, per un importo complessivo di 40.792 euro di cui più della metà sono stati già incassati.

«I trasgressori si stanno mettendo in regola – ha commentato in una nota l’assessore alla sicurezza, Aldo Milone – ma se questo non dovesse avvenire procederemo alla rimozione totale delle insegne irregolari e alla riscossione coatta delle imposte».

Sempre Milone ha affermato che «si tratta di un bilancio molto positivo. Si tratta di un recupero mai effettuato negli anni precedenti. Laddove siamo dovuti intervenire con la rimozione, il novantanove per cento dei trasgressori erano cinesi».