Individuata la barca che a Napoli ha travolto e ucciso Cristina Frazzica

di redazione cronaca
Pubblicato il 11 Giugno 2024 - 15:44
cristina tavolta e uccisa a napoli

Cristina Frazzica FOTO FACEBOOK

Sarebbe stata individuata ed è in fase di recupero e di sequestro l’imbarcazione ritenuta responsabile del grave incidente costato la vita a Cristina Frazzica, 31 anni deceduta dopo essere stata investita nel pomeriggio di domenica scorsa mentre era su un kayak insieme con l’amico avvocato nelle acque di Posillipo, a Napoli. Le immagini dei sistemi di video sorveglianza della residenza presidenziale Villa Rosebery ma non abbastanza chiare per consentire una individuazione certa avevano però fornito la dinamica dell’accaduto e su questo hanno lavorato gli investigatori della polizia giudiziaria e della Procura. L’individuazione di chi era alla guida sarebbe quindi cosa fatta.

Chi era Cristina Frazzica, la ragazza travolta a Napoli mentre era sul kajak

Cristina aveva 31 anni ed era originaria di Pavia pur essendo nata a Taurianova in Calabria. Dopo aver vissuto a Voghera aveva scelto Napoli per motivi di studio. Nell’ultima foto pubblicata sul suo profilo Instagram c’è Villa Volpicelli, set di “Un posto al sole” che si trova sulla costa di Posillipo. Nella foto si sente in sottofondo la sigla della soap in onda su Rai Tre.

La tragedia è avvenuta all’altezza di Villa Rosebery, la residenza del presidente della Repubblica a Napoli. Lei era a bordo di un kayak in compagnia di un amico, un giovane penalista di San Giovanni a Teduccio, Vincenzo Carmine Leone, di 33 anni. L’uomo è stato soccorso in mare, in stato di choc da un’altra imbarcazione che era riuscito ad allertare, sbracciandosi, dopo aver recuperato il kayak. Cristina a Napoli frequentava la PharmaTech Academy della Federico II a Scampia.