La fidanzata mori in casa, indagato il cantante blues Giovanni Guelfi

Pubblicato il 24 Novembre 2011 20:11 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2011 20:16

TORINO, 24 NOV – Giovanni Guelfi, cantante blues torinese di 41 anni, e' indagato per omissione di soccorso dalla procura del capoluogo piemontese per la morte della fidanzata Velveth Mayer Garcia, ex infermiera anche lei di 41 anni, avvenuta per coma etilico in casa dell'uomo nella notte tra il 6 e il 7 settembre.

Secondo l'accusa, sostenuta dal pubblico ministero Marco Gianoglio, non avrebbe aiutato la fidanzata che stava male dopo aver bevuto ''bevande alcoliche in rilevante quantità, al di la' della sua possibile soglia di resistenza''. La procura ipotizza anche l'esistenza di un filmato della morte della donna, girato dall'uomo con il telefono cellulare. Tutte le circostanze sono respinte dall'avvocato Michele Ispodamia, legale di Guelfi, secondo cui ''non esiste nessun video e dimostreremo di non avere nulla da temere''.