Lago di Como, arrestato il marito della donna trovata morta a Laglio

Pubblicato il 5 Aprile 2010 - 08:42 OLTRE 6 MESI FA

I giornali svizzeri hanno detto che è stato arrestato il marito dela donna trovata morta il 2 aprile nel lago di Como. L’uomo è stato arrestato nella tarda serata del 4 aprile.

La donna di 36 anni di Castel San Pietro, nel Canton Ticino, era scomparsa lo scorso 25 marzo e fu ritrovata morta dopo circa una settimana nelle acque del lago, a Laglio, non molto lontano dalla villa di George Clooney.

La donna è stata riconosciuta grazie a due tatuaggi, uno sul seno e uno sulla spalla. L’identificazione è stata possibile anche attraverso l’analisi dell’arcata dentaria della donna e infine grazie al riconoscimento del cadavere da parte del fratello.

Non è stato ancota stabilito con esattezza il luogo in cui è stato commesso materialmente l’omicidio: in un primo momento era stato ipotizzato che la donna fosse stata gettata nel lago qualche chilometro a nord di Laglio e che la corrente, molto forte la notte precedente il ritrovamento, l’avesse sospinto verso Como.

Il cadavere della giovane donna era stato trovato con la gola squarciate e la testa quasi decapitata ma la morte sarebbe stata provocata da una frattura cranica.