Larve nel cibo per il cenone di Natale, chiuso agriturismo a Brescia

Pubblicato il 22 Dicembre 2011 20:15 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2011 20:18

BRESCIA, 22 DIC – Nelle scatole e nei sacchetti di pasta, pane e riso per il pranzo di Natale c’erano larve e lepidotteri. Circa 30 chili di carne e pasta fresca erano scaduti da diversi giorni. Per questo l’Asl di Brescia ha chiuso, nella serata di ieri, un noto agriturismo della Franciacorta.

La struttura, che comprende anche un’azienda vitivinicola, si stava preparando ad accogliere centinaia di persone non solo per il pranzo di Natale, ma anche per il cenone di San Silvestro. Gli alimenti avariati sono stati inviati al Laboratorio di Sanita’ Pubblica di Brescia, che individuera’ le specie infestanti.

Il referto verra’ trasmesso alla Procura di Brescia: la titolare dell’agriturismo rischia, infatti, una denuncia all’autorita’ giudiziaria. Dovra’ anche pagare una multa di 5 mila euro.