Ornaghi: “Il Maxxi di Roma? Cerchi partner privati”

Pubblicato il 28 aprile 2012 12:41 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2012 12:41

ROMA – I contributi al Maxxi di Roma? Il ministro della Cultura Lorenzo Ornaghi spiega che sono scesi da 4 a 2 milioni perché ”erano contributi straordinari erogati da Arcus per lo start up e non possono diventare permanenti”. In sostanza, la Fondazione che gestisce l’importante museo dell’arte contemporanea deve trovare partner privati.

“Veramente i primi forti richiami sono del mio predecessore, Giancarlo Galan, che ha pubblicamente condiviso il mio intervento. Poi sono arrivati i miei. Da un anno il ministero chiede al Maxxi di trovare partner economici, come dice lo Statuto. E purtroppo non ci sono state novità significative”, ha detto Ornaghi alla Stampa. Cioè partner privati? “Ma certo. Come a Torino. La relazione del vigilante, Mario Resca, è stata severa e allarmante. Si rischia che fra pochi mesi non ci siano i soldi per gli stipendi. Da un anno il ministero chiede al Maxxi di trovare partner economici, come dice lo Statuto. E purtroppo non ci sono state novità significative”. ”Si rischia – fa anche sapere – che tra pochi mesi non ci siano i soldi per gli stipendi. Stiamo valutando attentamente le controdeduzioni del Maxxi. Se servirà il commissario, non sarà Mario Resca”.