Lorenzo Tirelli, morto a 6 anni per malaria dopo un viaggio in Africa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2013 11:29 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2013 11:29

Lorenzo Tirelli, morto a 6 anni per malaria dopo un viaggio in AfricaVERCELLI – Lorenzo Tirelli è morto a 6 anni per un sospetto caso di malaria nell’ospedale Maggiore di Novara il 6 settembre. Rientrato a fine agosto da un viaggio di due mesi nella Guinea Equatoriale insieme alla famiglia, il bimbo ha iniziato a manifestare i sintomi di un’influenza. Febbre alta, problemi respiratori e di deglutizione. In poche ore il bimbo si è spento e ora sul suo corpo sarà eseguita un’autopsia per determinare con esattezza le cause del decesso.

Un bimbo in piena salute, che giocava nella scuola calcio della Pro Vercelli e da pochi giorni era rientrato da una vacanza felice trascorsa con la sua famiglia, a casa dei nonni in Africa. Per il bambino era il terzo viaggio in Africa, dove i nonni vivevano da 20 anni, e già altre volte aveva affrontato la profilassi antimalarica.

L’ultimo viaggio però potrebbe essergli stato fatale. Il rientro a casa risale al 25 agosto, dopo una settimana Lorenzo ha manifestato i primi segni di malessere. Prima la febbre che si abbassava, poi i problemi respiratori e la difficoltà a deglutire. Il bimbo è morto subito dopo il ricovero al Maggiore di Novara.

Per i medici il piccolo è stato ucciso da un’infezione malarica molto elevata, ma i genitori vogliono nominare un perito di parte che partecipi all’autopsia e determini le cause della morte. Un forte dolore per la perdita di questo bimbo, che avrebbe compiuto 7 anni la prossima domenica.